Blog: http://SvegliaItalia.ilcannocchiale.it

L'Altra Europa e poi tocca all'Italia

Domani si vota, si vota un parlamento europeo che ha un pò più di poteri di quello precedente, per esempio saranno questi neo eletti ad eleggere il nuovo presidente della commissione, ovvero il presidente del consiglio europeo il primo ministro d'europa.
Ci sono diversi candidati per questo ruolo.
C'è il candidato dei popolari, del centrosinistra, dei liberali, dei verdi e della sinistra.
Molti di questi sono tedeschi e si sa i tedeschi prima pensano al loro paese e poi pensano agli altri, non lo fanno per male ( forse), ma credono sinceramente che la Germania sia la locomotiva dell'Europa e quindi se fanno del bene a lei fanno del bene a tutti.
I fatti purtroppo dimostrano il contrario, la Germania è La Germania, i paesi forti sono i paesi forti, e tutti gli altri devono  o tentare di sopravvivere o soccombere.
Ecco che l'esempio che viene dalla Grecia, la nazione il cui popolo a sofferto più di tutti, è imporante.
I greci hanno dato fiducia a Syriza un partito formato inizialmente da 11 movimenti e poi da 10, che provenivano dalla sinistra radicale ai democratici ai liberali, che si sono uniti per dare un futuro e una speranza al loro paese.
Adesso Tsipras, che è il segretario di quel partito, primo in Grecia, ha deciso di candidarsi per il posto di presidente della commissione europea, ha anche pemesso ad alcuni italiani, tra cui Barbara Spinelli, che ne aveva chiesto l'autorizzazione, di usare il suo nome e di gemellarsi con loro e presentare una lista anche in Italia.
Adesso questa lista c'è , L'altra Europa con Tsipras.
Io voterò questa lista, sia perchè è quella che ad oggi si avvicina più al mio pensiero, sia perchè ha un programma serio per l'Europa, Sia perchè i candidati sono persone serie e in gamba, sia perchè vado oltre a queste elezioni e vedo la possibilità di aggregare movimenti e partiti e uomini liberi e giusti inel nostro paese, un pò come hanno fatto in Grecia, e creare anche da noi L'altra Italia.
Non ci dobbiamo arrendere, resistiamo ai facili populismi e alle promesse dei vecchi partiti, sia gli uni che gli altri sono un truffa, il vero voto utile e la vera speranza per l'Italia è quella che nascerà dopo le elezioni europee e li dobbiamo concentrare le nostre energie.

Ciao.

Pubblicato il 24/5/2014 alle 14.37 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web